Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa completa. Cliccando su OK acconsenti al loro utilizzo.

Agenda

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Il Comitato Nazionale Allenatori della sezione di Bergamo ha intervistato il nostro coach Nazareno Lombardi, alla 6^ stagione sulla panchina del Fassi Edelweiss Albino, riguardo la sua visione personale e l'esperienze maturate fino ad ora nel mondo della palla a spicchi.

Il Comitato Nazionale Allenatori della sezione di Bergamo ha intervistato il nostro coach Nazareno Lombardi, alla 6^ stagione sulla panchina del Fassi Edelweiss Albino, riguardo la sua visione personale e l'esperienze maturate fino ad ora nel mondo della palla a spicchi.

NazzaIntCNA

Di seguito vi proponiamo un estratto dell'intervista che potrete leggere integralmente visitando il sito del CNA Bergamo, presieduto da Claudio Savoldelli che ringraziamo per il contributo e lo spazio dedicato anche al mondo della pallacanestro femminile. Buona lettura!

E' il momento di un altro allenatore bergamasco, che da sempre lavora nel settore giovanile femminile: NAZARENO LOMBARDI

1 - Hai lavorato per tanti anni nel settore giovanile di diverse società; come costruire un buon settore giovanile e cosa non deve mancare?
Costruire un buon settore giovanile deve essere un obiettivo imprescindibile per chi lo vuole raggiungere. Bisogna trovare il giusto equilibrio tra qualità del lavoro e ricerca dei numeri. Da allenatore ritengo che sia fondamentale ricerca di qualità in primis proprio nella parte tecnica del settore giovanile. Qualcuno che abbia voglia di sviluppare le proprie capacità e crescere insieme ad altri ed allo stesso tempo che sia disposto a perseguire la crescita dei gruppi e del progetto stesso.
Personalmente ritengo sia fondamentale, indipendentemente dall'età delle ragazze (o dei ragazzi) lavorare per obiettivi e non per risultati. Ovviamente è importante creare anche l'agonismo per cui si voglia ricercare la vittoria, ma più importante ancora è creare mentalità nel modo di lavorare nel modo di stare in palestra, nell'investire al meglio quelle ore di allenamento per il miglioramento individuale e di squadra. In questo modo le giocatrici arrivano a fine del loro percorso pronte per entrare nel mondo "senior" perché sanno come si sta in palestra e sono sempre pronte nel cercare di migliorarsi. Ultimo, ma sicuramente non meno importante, è l'aspetto del tempo che si può passare in palestra. Questo ad esempio nel femminile è il più grande limite. Poco spazio per allenarsi con continuità, così è difficile fare il salto di qualità. In questi anni ho avuto la fortuna di incontrare e confrontarmi con diversi allenatori e giocatrici provenienti da grandi scuole europee e non solo e restereste a bocca aperta nel sapere quanto si allenano ragazzi e ragazze fin dai primi anni di gioco. Questo anche a causa di fattori come la scuola e l'istruzione. In Italia sì dà poca importanza allo sport rispetto a tanti Stati esteri che consideriamo ormai grandi scuole di sport! "

per continuare a leggere clicca qui

Contatti

    • Via Andrea d'Albino 1, 24021 Albino (BG)
    • info@edelweissfassialbino.it - ufficiostampa@edelweissfassialbino.it

 

facebook  FACEBOOK

 

instagram  INSTAGRAM

 

twitter  TWITTER

 

youtube  YOUTUBE

AcyMailing Module

Se vuoi ricevere la nostra newsletter, iscriviti ora!

Ororosa

  • IL PROGETTO

    SENIOR
  • Serie B Regionale Don Colleoni Trescore
  • Promozione Casigasa Parre

    JUNIOR (giovanili)
  • Under 18 élite Edelweiss Albino
  • Under 18 regionale Excelsior
  • Under 16 élite Excelsior
  • Under 16 regionale Excelsior
  • Under 16 regionale Almenno San Bartolomeo

Collaborazioni

  • Basket Vertova
  • Basket Albano S.A.
  • Basket Martinengo
  • Seriana Basket

Web Radio

Ororosa