Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa completa. Cliccando su OK acconsenti al loro utilizzo.

Agenda

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Rientra sconfitto nel punteggio ma non nell'orgoglio il Fassi Albino dalla difficile trasferta isolana a Selargius! Dopo un inizio promettente e qualche ingenuità pagata cara, sono i due fischietti a diventare padroni del match con statistiche molto "sfortunate" nei confronti di coach Lombardi e la sua squadra...

Rientra sconfitto nel punteggio ma non nell'orgoglio il Fassi Albino dalla difficile trasferta isolana a Selargius! Dopo un inizio promettente e qualche ingenuità pagata cara, sono i due fischietti a diventare padroni del match con statistiche molto "sfortunate" nei confronti di coach Lombardi e la sua squadra...

BennySelargiusAnd

Divisione Nazionale A2
7^ giornata - girone G - poule salvezza

S.SALVATORE SELARGIUS - FASSI ALBINO
70 - 62
(12-12, 25-15, 19-12, 14-23)

Selargius: Rozenberga 22, De Pasquale 16, Lussu 9, Angius 2, Rosellini 5, Astero, Palmas 2, Di Costanzo 7, Dell'Olio 7, Cavallini ne
All. Staico F.

Edelweiss: Sozzi, Celeri ne, Racchetti 5, Locatelli 5, Fumagalli 17, Scarsi 2, Isacchi 5, Carrara, Lussana 7, Vorlova 16, Marulli 5
All. Lombardi N.

Arbitri: Marsico e Cassiano

Note: Rosellini (S) e Isacchi, Vorlova (A) uscite per 5 falli; Fallo Tecnico a coach Lombardi (A) nel 3° quarto; Falli Selargius 16; Falli Albino 31; TL Selargius 22/36; TL Albino 6/9; T3 Selargius 4; T3 Albino 8 (Fumagalli 4, Locatelli, Lussana, Isacchi, Marulli)

Statistiche complete: clicca qui per visualizzarle sul sito LBF

Prossimo impegno: Domenica 22 Marzo 2015 alle ore 16.00 si gioca vs Trust Risk Basket Femminile Stabia @ Palasport, largo Papa Giovanni Paolo II, Alzano Lombardo (Bg)

Non ci siamo mai permessi di farlo, chi fa parte del nostro ambiente e chi ci segue sa bene quanto l'intera squadra, coach in testa, sia altamente refrattaria ad accampare stupidi alibi per giustificare qualsiasi tipo di prestazione... non commentare però una sconfitta, dove parlano da soli gli stessi "numeri" e statistiche finali riguardanti il lavoro dei due signori in grigio, ci sembrava un ulteriore modo di renderli più protagonisti di quanto non siano già stati sul rettangolo di gioco...

Onore quindi al San Salvatore Selargius che ha meritatamente vinto una gara difficile, imponendo nel momento migliore del Fassi Albino il proprio ritmo e la propria identità di squadra guidata da un'ira d'Iddio qual è Dita Rozenberga, in assoluto la giocatrice avversaria che più ci ha colpiti per determinazione e voglia di vincere. Per le Stelle Alpine invece non ha fatto seguito al buon inizio di partita quella lucidità che era assolutamente necessaria per cercare di portare via altri 2 punti dalla Sardegna, in ogni caso ancora una volta la reazione d'orgoglio nell'ultimo quarto ha lasciato da parte i nervosismi accumulati lungo i primi 30' e concesso alle nostre un finale gagliardo per un -8 conclusivo di tutto rispetto.

Alla contesa e per tutto il primo quarto l'equilibrio regna sovrano, merito della concentrazione e del ritmo gestito in modo oculato dalle nostre che non permettono mai alle locali di correre in contropiede costringendole a sfruttare al 110% la forza fisica dell'1vs1 di Rozenberga. I problemi di falli in rapida successione prima di Carrara e poi di Scarsi obbligano quasi immediatamente coach Lombardi ad inserire forze fresche dalla panchina seriana che per la prima volta dopo lungo tempo ritrova "abili" sia la capitana Maria Locatelli che Selene Marulli. Davvero entusiasmante invece lo "scontro" sul parquet tra le due stelline straniere in cui Terry, la nostra valchiria di Louny, va a guadagnarsi con determinazione canestri dentro l'area che infastidiscono non poco le idee molto "belliche" della lettone giallonera. Al resto ci pensano le triple di Laura Fumabomber e Chiara Tuz Lussana... 12 pari e Albino c'è!

E' Di Costanzo che riapre le danze per Selargius, carica a molla e per nulla impaurita di fronte a Vorlova, la quale risponde alla fiducia delle compagne insaccando per altre due volte la retina di casa. Ma come nelle fiabe più belle l'incantesimo ad un certo punto si spezza, due palle perse sanguinose costano uno 0-5 che regala letteralmente l'inerzia a Lussu e compagne ormai in gas con De Pasquale e Rozenberga a far la voce grossa! Il Fassi prova a reagire dando il più felice dei bentornate a Robocop Maria e Sele che confezionano 7 punti consecutivi fondamentali, insieme alle due zingarate in taglio di Benny Racchetti, per contenere il distacco di 10 punti all'intervallo lungo.

Il peggior momento delle biancorosse però non è purtroppo ancora arrivato, dopo qualche minuto d'equilibrio nel terzo quarto Dell'Olio coglie di sorpresa la retroguardia seriana insieme a De Pasquale, nulla possono le bocche da fuoco Fumagalli e Vorlova così neanche il time-out ospite riesce a fermare l'emorragia che fa sprofondare il Fassi a -17... Selargius in versione "formica" immagazzina con una serie infinita di tiri liberi il suo bel bottino mentre le nostre "cicale" bergamasche sprecano malamente i possessi offensivi intestardendosi nel tiro da fuori senza fortuna. Quando nell'ultimo minuto e mezzo Terry è costretta a rientrare in panchina con 4 falli all'attivo, le biancorosse provano a reagire d'orgoglio ma la palla non ne vuole sapere di entrare... il 56-39 del 30° è alquanto ingeneroso e la ciliegina sulla torta non può che essere un incredibile fallo tecnico comminato a coach Lombardi, reo di aver disturbato l'operato di un signor arbitro per chiedere un semplice chiarimento.

Gli ultimi 10' di gioco scorrono a corrente alternata causa le numerose pause per i tiri liberi delle locali, la reazione delle nostre è davvero encomiabile e ritrovando la lucidità dei primi minuti si prende coraggio azione dopo azione grazie pure alla precisione al tiro da 3 punti, alternata finalmente ad 1vs1 al ferro. Selargius tiene botta restando fredda dalla linea della carità, nonostante qualche palla persa di troppo, mentre Albino si deve solo rammaricare per una sciagurata gestione di metà seconda frazione! Dopo una bella rimonta fino al -6 il match si chiude sul 70-62, lasciando spazio ad un pò di rabbia giustificata ma anche tanta fiducia per proseguire il cammino verso la salvezza.

Con la vittoria di Biassono a Muggia sembra ormai delinearsi il futuro del girone G di questa poule salvezza, con le triestine appese davvero ad un filo di lana e la lotta sempre più accesa per evitare il penultimo posto che condanna allo spareggio salvezza. Già da domenica prossima nella sfida della prima giornata di ritorno contro Castellammare di Stabia dovremo sfruttare ogni gara sul nostro campo per tenere a debita distanza le brianzole ma soprattutto arrivare con la maggior tranquillità e serenità in questo finale di stagione. Se lo spirito continuerà ad essere il medesimo, siamo certi che regaleremo a noi ed ai nostri tifosi il traguardo tanto desiderato. Forza Fassi girls!!!!

 

Contatti

    • Via Andrea d'Albino 1, 24021 Albino (BG)
    • info@edelweissfassialbino.it - ufficiostampa@edelweissfassialbino.it

 

facebook  FACEBOOK

 

instagram  INSTAGRAM

 

twitter  TWITTER

 

youtube  YOUTUBE

AcyMailing Module

Se vuoi ricevere la nostra newsletter, iscriviti ora!

Ororosa

  • IL PROGETTO

    SENIOR
  • Serie B Regionale Don Colleoni Trescore
  • Promozione Casigasa Parre

    JUNIOR (giovanili)
  • Under 18 élite Edelweiss Albino
  • Under 18 regionale Excelsior
  • Under 16 élite Excelsior
  • Under 16 regionale Excelsior
  • Under 16 regionale Almenno San Bartolomeo

Collaborazioni

  • Basket Vertova
  • Basket Albano S.A.
  • Basket Martinengo
  • Seriana Basket

Web Radio

Ororosa