Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa completa. Cliccando su OK acconsenti al loro utilizzo.

Agenda

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

E' in programma Domenica alle ore 18 al PalaVerde di Broni la gara 1 del primo turno playoff che vede alla prima storica partecipazione il Fassi Edelweiss Albino, per le biancorosse ostacolo da "mission impossible" avendo di fronte la corazzata imbattuta OMC Cignoli! Sarà impresa?

E' in programma Domenica alle ore 18 al PalaVerde di Broni la gara 1 del primo turno playoff che vede alla prima storica partecipazione il Fassi Edelweiss Albino, per le biancorosse ostacolo da "mission impossible" avendo di fronte la corazzata imbattuta OMC Cignoli! Sarà impresa?

26aCarugateEli

Arrivato al gran valzer dei playoff proprio sul fotofinish della regular season, il Fassi Edelweiss Albino si godrà questo traguardo storico in un modo del tutto particolare, con l’8^ piazza in graduatoria raggiunta lo scorso weekend la formula prevede infatti che la sfidante al primo turno della post season sia la capolista imbattuta Pallacanestro Broni ’93.

Il retrogusto amaro, insieme a qualche rimpianto per qualche punto lasciato per strada durante il campionato, lo assaporiamo ripensando al match di qualche settimana fa in cui nonostante la 1^ posizione consolidata ed un paio d’infortuni la corazzata pavese aveva dilaniato le biancorosse (finale 46-77) che nulla avevano potuto contro lo strapotere fisico e tecnico delle avversarie.

Crediamo che essere realisti ma non arrendevoli sia una delle doti più importanti per affrontare una vera e propria “mission impossible” qual è la sfida all’OMC sapendo in tutta onestà che, seppur in crescita di condizione fisica e in fiducia, gli ultimi infortuni e l’ennesima settimana a ranghi incompleti spostano ancora di più i favori del pronostico sulle rive del Po.

Alle biancorosse spetta l’ardua impresa d’infliggere il primo ko stagione alle ragazze di coach Roberto Sacchi, il cui roster fa parlare ormai da qualche mese (a maggior ragione dopo la netta vittoria della Coppa Italia di A2) di vero e proprio “dream team” della categoria: in cabina di regia l’esperienza di Agnese Soli e la freschezza di Ilaria Bonvecchio, aiutate in qualche frangente dalla classe 1996 Arianna Landi che si divide lo spazio anche in spot di guardia con quei due talenti di Virginia Galbiati, seconda top scorer del girone A, ed Enrica Pavia, classe 1989 di qualità infinita. Nel reparto lunghe non mancano sicuramente né tecnica né tantomeno doti fisiche: nel ruolo di ala le neroverdi schierano la giovane promettente Angela Dettori, una certezza assoluta come la classe 1988 Arianna Zampieri ed il fiore all’occhiello del mercato invernale Alice Richter, proveniente da Alpo in ideale sostituzione dell’infortunata lungodegente Giulia Vanin. Poteva mancare un pezzo da novanta in una formazione “schiacciasassi”? Evidentemente no, signori e signore Maaja Bratka, una pivot 24enne estone dalle mani iper-delicate e con l’atteggiamento di chi non vuole lasciare mai nulla all’avversaria di turno!

Incredibile qualità tra le esterne e tanta forza fisica vicino a canestro sembrano le caratteristiche di una formazione che gioca una pallacanestro molto offensiva, siamo tuttavia di fronte ad un gruppo che ammazza le partite aumentando in modo esasperato il concetto di aggressività difensiva sia individuale che di squadra segnando con grande continuità in contropiede primario e secondario. Proprio l’equilibrio offensivo è una delle chiavi per cercare di stare in gara contro Broni, ogni banale palla persa costa dai 2 ai 3 punti (il tiro di Galbiati in transizione da oltre l’arco è uno dei piatti forti del menù pavese) e mentalmente basta vedere le facce di chi subisce in campo tutto ciò per capirne l’effetto…

Come anticipavamo in precedenza, la vigilia di questo primo turno di playoff non sorride ancora al Fassi che oltre a Chiara Lussana dovrà quasi sicuramente fare a meno della scavigliata Eleonora Isacchi, davvero una stagione incredibilmente sfortunata per la “scugnizza”, e di Giulia “Big” Vincenzi per impegni scolastici. Coach Pasqua potrà comunque contare sul buon momento dopo tanti mesi di difficoltà della classe 1984 Gordana “Goga” Bedalov oltre che sull’eterna Laura Fumagalli, verosimilmente passibile di marcatura asfissiante come nella gara di ritorno ma pronta a vendere cara la pelle in ogni situazione! Vogliamo però credere in quanto di buono si è visto in tante gare dove il roster (e soprattutto la panchina) seriano si è fatto trovare pronto in toto grazie alla determinazione ed un pizzico di “follia” che hanno regalato importanti soddisfazioni ai tanti appassionati delle nostre Stelle Alpine!

Forza Fassi girls, a testa alta… fino alla fine!

 

Contatti

    • Via Andrea d'Albino 1, 24021 Albino (BG)
    • info@edelweissfassialbino.it - ufficiostampa@edelweissfassialbino.it

 

facebook  FACEBOOK

 

instagram  INSTAGRAM

 

twitter  TWITTER

 

youtube  YOUTUBE

AcyMailing Module

Se vuoi ricevere la nostra newsletter, iscriviti ora!

Ororosa

  • IL PROGETTO

    SENIOR
  • Serie B Regionale Don Colleoni Trescore
  • Promozione Casigasa Parre

    JUNIOR (giovanili)
  • Under 18 élite Edelweiss Albino
  • Under 18 regionale Excelsior
  • Under 16 élite Excelsior
  • Under 16 regionale Excelsior
  • Under 16 regionale Almenno San Bartolomeo

Collaborazioni

  • Basket Vertova
  • Basket Albano S.A.
  • Basket Martinengo
  • Seriana Basket

Web Radio

Ororosa